epilessianetnew

Un punto di incontro per tanti


Non sei connesso Connettiti o registrati

PRONTO INTERVENTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 PRONTO INTERVENTO il Dom Nov 23, 2008 12:54 am

Admin

avatar
Admin
PRONTO INTERVENTO

Tenendo presente che indipendentemente dal tipo e dalla violenza della crisi epilettica il soggetto non prova alcun dolore e che la crisi, salvo rari casi, termina spontaneamente senza alcuna conseguenza sarà più facile mantenere la calma. Inoltre qualsiasi sintomo (deviazioni di sguardo, della bocca, irrigidimento di un arto, incontinenza, etc.) scomparirà una volta terminata la crisi.

È invece molto utile osservare attentamente quello che accade durante la crisi, quanto dura ciascuna manifestazione, annotandone la sequenza, per poter riferire successivamente all’epilettologo quanti più particolari possibile. Tali informazioni sono infatti molto importanti per inquadrare correttamente il tipo di crisi.

Crisi non convulsive
Durante queste crisi non è necessario intervenire in alcun modo se non impedendo che il soggetto si procuri delle lesioni per esempio muovendosi in situazioni di pericolo durante la crisi (per esempio nelle vicinanze di una finestra). Non è comunque opportuno limitare le azioni che si verificano durante l’episodio critico ed è importante tenere presente che il soggetto nella maggior parte dei casi non è in grado di comprendere quello che i presenti cercano di comunicargli. Al termine della crisi vi può essere un periodo di confusione di durata variabile: anche in questi momenti i presenti devono limitarsi a vigilare affinchè il soggetto non incorra in incidenti, senza ostacolarlo in ciò che cerca di fare.

Crisi convulsive
La crisi convulsiva provoca solitamente una caduta a terra che è molto
difficile evitare. Quando ci si trova di fronte a una persona a terra con una crisi di questo tipo è opportuno posizionare qualcosa di morbido sotto al capo per evitare che si ferisca a causa dei movimenti bruschi provocati dalla crisi. Non è possibile evitare che il soggetto si morsichi la lingua in quanto questa evenienza si verifica all'inizio della crisi, prima cioè che sia possibile attuare qualsiasi manovra protettiva. Inoltre è inutile tentare di forzare l'apertura della bocca: i muscoli coinvolti svolgono un'azione particolarmente forte e tentando i forzarli si possono provocare lesioni dentali, buccali o all'articolazione temporomandibolare.

Può anche succedere che si ferisca il soccorritore nel tentativo
di attuare questa inutile manovra. È bene anche ricordare che le alterazioni respiratorie causate dalla crisi si risolvono spontaneamente senza il bisogno di alcun intervento. È invece opportuno mettere il paziente su un fianco al termine dell'episodio per consentire alla saliva che si è accumulata in bocca di fuoriuscire per evitare che defluisca nelle vie respiratorie. È inutile trasportare il paziente in ospedale, a meno che cadendo non si sia procurato un trauma cranico o altre lesioni meritevoli di osservazione medica in Pronto Soccorso.

Vedere il profilo dell'utente http://epilessianetnew.forumattivo.com

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum