epilessianetnew

Un punto di incontro per tanti


Non sei connesso Connettiti o registrati

che è successo?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 che è successo? il Mar Mag 12, 2009 10:16 pm

Carissimi tutti,
vi scrivo per un semplice dubbio che mi è venuto per un fatto che mi è accaduto e, se devo essere sincera, non riesco a capire se si tratta sempre di aura(dubito) o inizio di mini-assenze o chè.
A un certo punto, ero a casa mia e dovevo ancora prendere le medicine di sera(rivotril 2, Keppra 1000,tegretol 400, topamax 100) e ho iniziato ad avere un aura.
Finchè rimane così, non mi preoccupa, solo che poi, aspettando che mi passasse, mi è solo peggiorato ed ho iniziato a perdere la parola. Non riuscivo più a dire niente, anche se avevo in testa dei concetti ben chiari Rolling Eyes .
Queste prove sul parlare a volte lo faccio con me stessa per vedere fino a che punto da una semplice aura sono giunta. E' durato circa 3'.
Cosa sarebbe questo? Una 'strana assenza pur essendo io presente in ciò che facevo?'
Forse solo 'assente l'area della parola'?Potrebbe anche essere dovuto per troppe diminuzione di medicine in poco tempo (si tratta di 1 anno e poco più) rispetto alla capacità di reazione del mio corpo?

Se qualcuno riesce a chiarirmi su quest'argomento, ringrazio in anticipo.Non mi aspetto risposte in tutto, ma appena in ciò che sapete, forse anche solo dirmi se era una assenza o chè.

Un salutone a tutti

Ciao ciao Wink Irene

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: che è successo? il Mer Mag 13, 2009 11:03 pm

Ciao Ire,
da ciò che racconti, ciò che mi sono studiata qua e là e ciò che osservo in Simone, potrei quasi dirti che parrebbe un'assenza. Fai attenzione se ti ricapita e poi parlane col medico. Una domanda, subito dopo hai avvertito per caso una sensazione di calore?


_________________
Mony
Guardatemi male perchè sono diverso, e io riderò di voi..perchè siete tutti uguali!
Vedi il profilo dell'utente

3 Le sensazioni di calore, sono frequenti il Gio Mag 14, 2009 3:16 pm

Da mia esperienza le sensazione di calore... impressione di prendere fuoco - furono molteplici, il tutto cesso durante gli anni, da quando smisi di cambiare farmaci e dosaggi - non escluderei dal tutto- per IRENE, quell'aura- o assenza, sia dovuto all'adattamento dell'organismo alla diminuta dose di farmaci.
Comunque sia è il caso di consultare il neurologo... sperando che dia una risposta, non evasiva... nel caso non risponda alla domanda/e , potrebbe avallorare , le auree o assenza sia ovuta al calo del dosaggio dei farmaci.
Paolo Danuso.

Vedi il profilo dell'utente http://epilessiavissuta.forumcommunity.net

4 Re: che è successo? il Ven Mag 15, 2009 1:00 pm

Volevo ringraziare Monica e Paolo.
Innanzitutto volevo chiarire a Mony che non ho avuto proprio sensazioni di calore.
Più specificamente ho avuto sensazione di stanchezza e di ripresa con la parola nonstante fosse ripresa del tutto.
Per quanto riguarda a Paolo, credo proprio che abbia ragione. Effettivamente sono sempre in continua diminuzione...per fortuna ho smesso da pochi mesi, ma il mio fisico, dovrà anche prendere il suo tempo per adattarsi Shocked.
Grazie a tutti di cuore

Ciao ciao Wink
Irene

Vedi il profilo dell'utente

5 Re: che è successo? il Ven Mag 15, 2009 11:06 pm

Ciao Ire, la mia domanda nasce dal fatto che osservando Simone, notavo che dopo che aveva delle assenze, diventava tutto rosso e accaldato.


_________________
Mony
Guardatemi male perchè sono diverso, e io riderò di voi..perchè siete tutti uguali!
Vedi il profilo dell'utente
Mony ha scritto:Ciao Ire, la mia domanda nasce dal fatto che osservando Simone, notavo che dopo che aveva delle assenze, diventava tutto rosso e accaldato.
Mony, nel ricordo lontano, delle mie crisi, in età infantile, succedeva quasi tutti i giorni più volte al giorno, i miei genitori mi somministravano i medicinali allo stato liquido - un cucchiaio da tavola per volta- il problema era- il cucchiaio poteva essere como o scarso- in questo modo il principio attivo , la concentrazione plasmatica non era costante; senza tener conto l'alterazione dovuta all'assunzione di altri farmaci in modo saltuario tipo - antibiotici- o alimentazione in contrasto con i farmaci, oppure la dimenticata assunzione dei farmaci- la vampata di calore- tutto rosso- la più violenta è avvenuta prima dell'ultima crisi di grande male con coma- dopo aver deciso di passare da 3 dosi a 2 di dintoina e gardenale- pertanto , ritengo, per Simone, ci sia correlazione, con la bassa concentrazione plasmatica la quale per qualche ragione si sia abbassata in modo repentino.

Vedi il profilo dell'utente http://epilessiavissuta.forumcommunity.net

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum